Ponte sulla "Rebosola": un senso unico alternato per evitare i disagi ai residenti di Ca’ Bianca

Data: 
22/02/2018 - 16:30
Illustrata ieri alla cittadinanza la soluzione trovata dall’Ente al fine di evitare la chiusura della S.P. 07
Ponte Rebosola, idrovora

Si è tenuto ieri presso la Sala delle opere parrocchiali nella frazione Ca’ Bianca di Chioggia la riunione organizzata dalla Città metropolitana di Venezia per illustrare alla cittadinanza la soluzione trovata dall’Ente al fine di evitare la chiusura della S.P. 07 “Rebosola”, al fine di procedere con i lavori di ristrutturazione del Ponte all’altezza dell’Idrovora Casetta, che avrebbero isolato l’abitato di Ca’ Bianca.

 

“Grazie a un lavoro di ascolto delle esigenze dei cittadini e alla collaborazione con i consiglieri del Comune di Chioggia, in particolare Marcellina Segantin, - ha spiegato il dirigente alla pianificazione territoriale e urbanistica della Città metropolitana, Andrea Menin -  abbiamo ricevuto dal Sindaco Luigi Brugnaro l’incarico di stanziare ulteriori 100 mila euro, rispetto ai 155.319,87 già impegnati per il rifacimento del ponte, affinché i lavori possano procedere mantenendo sempre utilizzabile una carreggiata. Così, grazie ad un senso unico alternato regolato tramite un semaforo ed apposita segnaletica che funzionerà per tutti i cinque mesi di cantiere, abbiamo evitato di isolare la frazione Ca’ Bianca”.

 

Una proposta che ha trovato pieno accoglimento da parte di tutti i presenti alla riunione, tra i quali, oltre ai rappresentanti dell’impresa di costruzioni e al direttore dei lavori, c’era anche il Sindaco di Chioggia Alessandro Ferro con i consiglieri Ilaria Lunardi, Beniamino Boscolo e Marcellina Segantin.

Tutte le Notizie

Vota il sito per qualità dei servizi, fruibilità e accessibilità